Dynamic Marketing: le nuove strategie nell’era digitale

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il Dynamic Marketing è l’innovazione del marketing tradizionale secondo Sikelia.com e si avvantaggia delle strategie contenute nelle seguenti tipologie di marketing:

Blogging
Content Marketing
Digital Luxury Marketing
Digital Marketing
Hotel e B&B Marketing
Inbound Marketing
Marketing del Gusto o Food Marketing
Progress Marketing
Revenue Management
Web Marketing


Significato di marketing

Il marketing è un termine derivante dalla parola inglese “market” (mercato), coniugato al gerundio per sottolinearne l’azione, ovvero l’intervento strategico dinamico delle imprese sul mercato. Nel marketing tutto è divenire.

L’insieme delle strategie fluide che un’azienda mette in atto per la vendita di prodotti o servizi, allo scopo di ottenere maggiori profitti, aumentare la propria visibilità e la propria brand reputation, prende il nome di Dynamic Marketing (©Sikelia.com).


Le tre categorie del marketing

Gli studiosi di marketing sono soliti distinguere tre categorie del fenomeno:
– il marketing analitico, che studia il mercato, la clientela, i competitors, i prodotti e l’azienda;
– il marketing operativo, che progetta le azioni per raggiungere obiettivi di vendita o di visibilità sul mercato;
– il marketing strategico, che analizza il cliente e lo considera un punto di partenza per la pianificazione delle attività, puntando sulla sua fidelizzazione.


Alle origini del marketing

La maggior parte degli studi relativi al marketing li dobbiamo all’economista americano Philip Kotler, oggi manager ottantaseienne, originariamente ispirato nelle sue riflessioni degli anni ’60 dall’economista italiano Giancarlo Pallavicini.

Il merito di Kotler è stato quello di spostare l’attenzione dell’impresa da se stessa al consumatore, ovvero dal prodotto al cliente (dal marketing 1.0 al marketing 2.0). Da qui l’importanza del marketing come serie di azioni utili a capire il mercato e i bisogni dei consumatori, per poi proporre un’offerta di prodotti o servizi adeguata alle aspettative o al target o ai desiderata dei clienti e potenziali clienti. Il prodotto, dunque, si arricchisce di valore e non costituisce solo un oggetto o un prezzo.


Il futuro del marketing (è adesso)

Negli ultimissimi anni si parla di progress marketing, come una componente del marketing che analizza i comportamenti dei consumatori anche alla luce dei nuovi strumenti di comunicazione digitale.
Tramite il web e i social, infatti, si riesce a centrare l’ottimizzazione delle performance anche in corso d’opera, grazie alla comunicazione in real time, in tempo reale, e one to one, mirata al singolo cliente.

Per questo, lo stesso Kotler è arrivato alla definizione dell’attuale volto del marketing: il marketing 4.0.

Il Marketing 4.0 è lo sviluppo del marketing umanistico di qualche anno fa (il 3.0): qui non si tratta solo di concentrare la propria attenzione sul cliente o di costruire azioni mirate su un target di clientela. Si tratta di curare oltremodo la propria presenza “social” sul web perché lo stesso cliente diventi parte integrante dell’azienda stessa: il consumatore parla a un altro consumatore e si fa il miglior promotore del prodotto/servizio di un’azienda.

Conoscete migliori promozioni di questa?



Iscriviti adesso

Avvantaggiati delle nostre offerte.


Quale corso vorresti frequentare?

Individua il tuo corso e clicca accanto alla voce:


Post collegati

Notizie sull’Autore

Dario De Pasquale
Web marketing manager, certificato Google© e Apple©, padre e copywriter, marito e blogger, aiuto le aziende ad essere più digitali. Contattami: dario@sikelia.com